HUMANIDAD SIN CONCIENCIA

HUMANIDAD SIN CONCIENCIA

29 julio, 2016

.::RASTREADOR-TRAZADOR MAGNÉGTICO (OVNI) FILMADO POR ANTONIO URZI::.

DEL CIELO A LA TIERRA

RASTREADOR-TRAZADOR MAGNÉGTICO (OVNI) FILMADO POR ANTONIO URZI 

HE ESCRITO EL 29 DE JULIO DE 2016:
NOSOTROS SABEMOS QUIÉNES SON, DE DÓNDE VIENEN Y QUÉ ES LO QUE QUIEREN. LO SABEMOS PORQUE SOMOS HOMBRES LIBRES, PERO LIBRES DE VERDAD.
LO SABEMOS PORQUE HEMOS SIDO LLAMADOS POR LA LUZ CRÍSTICA QUE BRILLA EN SUS ESPÍRITUS. LO SABEMOS PORQUE LOS CONOCEMOS DESDE SIEMPRE Y DESDE SIEMPRE NOS RECONOCEMOS COMO HERMANOS EN CRISTO QUE ES LA INTELIGENCIA UNIVERSAL.
LO SABEMOS PORQUE EL SOL, TODOS LOS SOLES DEL UNIVERSO, SON CONTENEDORES DE LA INTELIGENCIA OMNICREANTE.
LO SABEMOS Y ESPERAMOS ANSIOSAMENTE SU DESCENSO DEL CIELO, CON POTENCIA Y GLORIA, QUE ACOMPAÑARÁ LA SEGUNDA VISITA AL PLANETA TIERRA DEL AVATAR CRISTO (Mateo Cap. 24).
LO SABEMOS Y PRONTO LO SABRÉIS TODOS, VIVOS Y MUERTOS, JUSTOS Y MALVADOS, BUENOS Y MALOS.
POR AHORA GOZAMOS Y OS PRESENTAMOS FRATERNALMENTE SU PRESENCIA CON LAS FILMACIONES DE ANTONIO URZI Y DE OTROS COMO ÉL ESPARCIDOS POR EL MUNDO.
EN FE
G. B.
Pordenone (Italia)
29 de Julio de 2016 20:15 hs.

Sábado 16 de Julio 2016 - Astronave tubular - Cinisello Balsamo,

Video:

https://www.youtube.com/watch?v=DAODYFD_jqg

 DESCRIPCIÓN DEL AVISTAMIENTO 
DE UN OVNI TUBULAR REALIZADO 
POR ANTONIO URZI 
EL 16-07-16 


Me encontraba en la planta baja de mi casa, exactamente en la terraza que mira al Este, ubicado frente al edificio central de color verde.
En dirección Norte, precisamente en el centro de la porción de cielo existente entre dos edificios, en la zona llamada “Parco Grugnotorto”, pude divisar un objeto tubular de color oscuro, que en un primer momento estaba quieto.
Poco después comenzó a moverse lentamente hacia la derecha disminuyendo su altitud en el mismo momento en que logré enfocarlo con la Cámara Canon EOS 60D combinada con un telezoom modelo CTO 1000 MM, un objetivo catadióptrico ruso.
Para poder ver mejor de qué se trataba, creyendo que me encontraba ante la presencia de un velívolo de origen extraterrestre, hice una ampliación de la imagen de 640X480 FPS (ver ejemplo video) aumentando diez veces la imagen y de esa forma obtuve un 10000 x..
Estimo que la distancia entre el lugar en el que me encontraba y el velívolo era de aproximadamente 2,5 km, tal vez hasta apenas un poco más distante, ubicado por detrás del Parco Grugnotorto, por encima de una zona deshabitada y llena de campos arados.
Creería que las dimensiones del Objeto Volador no eran inferiores a 10 metros de largo, basándome en mi experiencia y haciendo una comparación con el ambiente que lo rodeaba.
Yo descartaría a priori la posibilidad de que se tratara de un OVNI SOLAR, o un globo inflable tubular de color negro que vuela gracias al calentamiento del aire contenido en el mismo provocado por los rayos solares, ya sea por las dinámicas de vuelo que por las dimensiones, ya que a esa distancia un Objeto de dos o tres metros no se vería con dichas características.
Antonio Urzi

Ver análisis en el interior (en italiano)

Oggetto filmato a Cinisello Balsamo il 16 Luglio 2016 da Antonio Urzi urzi

I Tre segmenti Video

Valutazione forma e dinamica di volo.
L'Oggetto volante si presenta di forma tubolare, leggermente bombato con le estremità arrotondate (curvate).
Il suo andamento è in prevalenza rettilineo, con momenti sporadici di sosta e cambio repentino di posizionamento e rotta. La sua dinamica di volo aereo, che si svolge a bassa quota, non presenta le caratteristiche di un oggetto gonfiato in balia del vento. 

Studio delle condizioni meteo locali

Condizioni climatiche a Cinisello Balsamo (MI) il 16 Luglio 2016


Di tutti questi dati quello che ci interessa è la velocità media e massima del vento


Oltre alla visibilità ottimale, la velocità delle correnti oscilla tra una media di 7 Km/h ad una massima di 15 km/h, parametri che sono di 2° e 3° della “Scala di misurazione Beaufort”.


In parole povere la velocità è compresa tra i 5 e i 10 nodi:
le foglie sono in movimento, i rametti sono continuamente agitati, dati visibilmente e facilmente, riscontrabili nelle immagini Video, dove è evidente che i rami degli alberi sono continuamente oscillati dal vento, da una“Brezza Tesa” cioè una forza del vento sufficiente per sballottare o/e muovere in modo scoordinato palloni gonfiati di differenti dimensioni, e quindi in base alla superficie di impatto tra vento e oggetto.

Ricostruzione Ambientale tramite il software “Stellarium”


Nel celebre programma “Stellarium” possono essere inserite le coordinate geografiche, data ed orario, e si può riscontrare così, la reale elevazione del sole e la situazione ambientale temporale. Ribadiamo che l'oggetto tubolare è stato ripreso a nord/est. Dalla visione dei dati si ricava l'influsso e la tipologia del riflesso solare sulla superficie del velivolo.


Dall'analisi si rileva che il riflesso solare ricostruito con il software è conforme all'impronta reale che si vede rispecchiata sul cilindro e generata dall'interazione luce - fuoco - zona d'ombra, riscontrabili nel filmato. Dai video si rileva che il Sole in prevalenza, non illumina sempre l'Oggetto che, per la maggior parte del tempo, è scuro nella superficie inquadrata dalla telecamera. Ciò è causato dal fatto che la superficie illuminata varia posizione in base alla dislocazione dell'oggetto Cilindrico nello spazio rispetto al punto di osservazione e ripresa. Cioè il fuoco del riflesso solare visibile è quasi sempre relativamente limitato, in quanto l'oggetto tubolare dà quasi sempre le spalle al nostro astro, viene quindi illuminato in prevalenza sulla porzione non osservabile dal punto di ripresa, solo quando cambia assetto viene illuminato appieno.


Metadati dei filmati




Dalla visione dei metadati non sono stati riscontrati dati anomali che facciano supporre una manipolazione con computer-grafica, le tre clip video sono in sequenza regolare di orario e sono state generate dalla stessa Fotocamera Canon EOS 60 D.


Studio mirato del riflesso solare sull'oggetto:
Prendiamo in esame il fuoco di riflesso solare che è prevalente nelle riprese:


Questa impronta di riflessione della luce solare si presenta circoscritta e concentrica ed interessa il bordo estremo, coerente in all'elevazione del sole a quell'ora e in perfetta sincronia al posizionamento dell'Oggetto Tubolare.
Simulazione realizzata in modellazione 3D immettendo i dati locali, temporali e strutturali posseduti dal filmato:

Nota: Cambiamento repentino con oscillazione dell'oggetto
Il cambio di posizione dell'oggetto è veloce, esso vira con una particolare inclinazione tenendo l'estremità come prua nella direzione di movimento.
Nella successiva pulitura per una maggiore qualità immagine, è possibile constatare come il tubolare si presenti di apparenza fortemente metallica.

Confronto diretto UFO tubolare e UFO Solar Balloon

Immagine ambientale Ufo Solar ingrandita:

Nell'ingrandimento è possibile notare sia le scritte classiche UFO SOLAR,
che i nodi creati dalla chiusura del pallone in entrambi i lati. In altri casi possono mancare le scritte, specialmente negli assemblaggi amatoriali, ma comunque il cellofan presenta sempre dei difetti dovuti a deformazione e delle pieghe, inoltre l'UFO Solar non è facile da manovrare, ed è incostante nei movimenti soprattutto in presenza di vento.


Immagini con i difetti riscontrabili nell'Ufo Solar Balloon:


Come è facilmente possibile notare L'Ufo Solar presenta le classiche pieghe del nylon e i fiocchi di chiusura.


In alto: ripulitura dell'immagine per una migliore qualità
Nel confronto tra l'oggetto tubolare filmato da Antonio Urzi il 16 luglio 2016 e l'UFO SOLAR Balloon, è possibile notare la notevole differenza tra il primo che si presenta chiaramente con le estremità arrotondate, con una superficie di apparenza fortemente metallica, tondeggiante senza bozze e protuberanze; differentemente dal secondo Soggetto, il pallone solare, in cui le estremità sono diseguali tra loro, con pieghe vistose, con dei ciuffi sporgenti causati dalle legature.

Conclusione:
L'oggetto tubolare filmato a Cinisello Balsamo, il 16 Luglio 2016, da Antonio Urzi, con fotocamera Canon EOS 60D, per un tempo complessivo di oltre 2 minuti, il quale si dirigeva lentamente in direzione Nord/Est, presenta delle caratteristiche non imputabili ad un velivolo terrestre, sia nella dinamica di movimento di volo che nella forma. Di complessa valutazione è invece la sua dimensione che, secondo le indagini di confronto ambientale, potrebbe superare benissimo i 6 metri di lunghezza fino ad un massimo di 11 metri totali, si ribadisce nel complesso, che non si può trattare di UFO SOLAR balloon. Malgrado la qualità non perfetta dell'immagine, dovuta all'effettiva distanza tra l'oggetto volante e il punto di ripresa e il conseguente utilizzo di un iper-zoom, con una adeguata ripulitura dell'immagine e tenendo invariata la struttura dei pixel, è emersa più chiaramente la forma tubolare effettiva e sostanziale, che non presenta le caratteristiche peculiare di un pallone aerostatico di qualsiasi fattura conosciuta, ribadendo che la sua dinamica di volo esclude possa trattarsi di un oggetto pieno di gas.

Giuseppe Garofalo.

Fuente:delcieloalatierra.com.ar

0 comentarios:

Publicar un comentario

 

Webs amigas

.:: La Vida y el Universo ::. Órgano de Difusión Independiente | Copyright © 2009 Designed by fermin8a | diseño

Ir Arriba